Nuovo spesometro per operazioni effettuate dal 2012

7 aprile 2012


Le modifiche introdotte sullo spesometro eliminano la soglia di 3.000 euro quale importo minimo di riferimento per includere le operazioni nella comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA. Confermano peraltro la soglia di 3.600 euro per quelle operazioni per le quali non sussiste l’obbligo di emissione di fattura.

Le nuove normative produce i suoi effetti con riferimento alle comunicazioni relative alle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2012, e si ritengono da trasmettere entro il 30 aprile 2013.

Per quanto concerne le operazioni compiute entro il 2011, permane l’obbligo di comunicare entro il 30 aprile 2012 per gli importi fino a 3000 euro. Sono disponibili a questo proposito per la consultazione sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate due distinte sezioni riguardanti le operazioni effettuate fino al 31 dicembre 2011 e le operazioni effettuate dal 1° gennaio 2012.

Pertanto, la comunicazione dei dati delle operazioni effettuate a tutto il 2012 sarà inviata nel 2013. Un successivo provvedimento definirà le modalità specifiche per le suddette operazioni.