Con AIDA in un futuro 4.0.
La parola a Claudia Poli.

Affondando le proprie radici in un passato di eccellenza, Poli S.r.l. ha saputo proiettarsi nel futuro con l’industria 4.0. Per questa importante sfida è stato scelto il software gestionale Panthera con la consulenza di Aida che ha accompagnato Poli durante tutto l’iter. Claudia Poli, direttore generale, impegnata a traghettare l’azienda nel futuro, racconta il percorso fatto insieme.

Claudia, lei è la figlia del fondatore dell’azienda che ancora oggi porta il vostro nome.
Ci racconta in breve la vostra storia?
Tutto ha origine nel 1963 quando mio padre, Dante Poli, diede vita a un’officina specializzata in saldature. L’impegno e la serietà hanno in pochi anni fatto crescere l’azienda. Oggi produciamo componenti meccaniche con una filiera di lavorazione dell’acciaio e di altre leghe speciali che copre l’intero ciclo di vita del manufatto, partendo dalla progettazione CAD fino al controllo e al collaudo finale. Siamo cresciuti molto ma la nostra azienda può ancora definirsi “familiare”, anzi credo che la nostra forza sia proprio questo: avere una tradizione solida grazie alla quale proiettarci nel futuro.

Perché ad un certo punto della vostra storia fatta di traguardi avete sentito l’esigenza
di un nuovo gestionale?
Come piace dire a mio padre “Il nostro obiettivo è la soddisfazione del cliente a cui mettiamo a disposizione la nostra esperienza con concretezza, serietà e competenza”. Siamo costantemente alla ricerca del miglior risultato e della massima resa. Non ci fermiamo mai. Siamo convinti che la concorrenza può essere battuta solo curando ogni minimo dettaglio.
Abbiamo così raggiunto standard elevatissimi nei processi di lavorazione – apprezzati ora anche all’estero – che per essere gestiti al meglio richiedevano un passaggio necessario: l’implementazione di un ERP di ultima generazione.

Perché avete scelto proprio Panthera?
Il software è un fattore chiave di svolta nella gestione dei processi aziendali e certamente Panthera faceva al caso nostro rispondendo perfettamente alle esigenze tecnologiche che avevamo.
Ma il percorso di profonda trasformazione di Poli in una realtà 4.0 richiedeva, oltre a un ottimo strumento informatico, anche qualcosa in più: un partner affidabile in grado di seguire e supportare l’azienda lungo tutto l’iter. E la scelta non poteva che ricadere su Aida, una realtà che ha all’attivo numerosi casi di successo grazie a partnership solide e durature. Oggi pensiamo ad Aida come a un collaboratore fedele con cui raggiungere nuovi traguardi.

Ringraziamo Claudia e tutto il suo staff per la fiducia e per avere acconsentito a rilasciare questa intervista.

www.polisrl.com